Danish Golden – News From Denmark And Copenhagen

Il Teatro Reale Danese celebra i suoi primi 250 anni

L’Orchestra Reale Danese festeggia il 550º compleanno

Nel 1998 sono passati ben 250 anni da quando il Teatro Reale Danese aprì sulla piazza di Kongens Nytorv. Il primo teatro fu costruito da Nikolaj Eigtved – che progettò anche il Palazzo Reale di Amalienborg.

Il 18 dicembre 1748 il Teatro spalancò le sue porte per la prima rappresentazione – e così il 18 dicembre 1998 il Teatro Reale celebra il suo 250º anniversario con un Gran Galà sul vecchio palcoscenico.

Il Teatro Reale non è l’unica istituzione che celebra qualcosa quest’anno. L’orchestra più vecchia del mondo – l’Orchestra Reale Danese – può vantarsi di celebrare niente meno che il suo 550º compleanno.

L’Orchestra Reale iniziò la sua carriera nel 1448 come corpo dei trombettieri di Re Cristiano II, l’orchestra del re, che gradualmente divenne parte del Teatro Reale.

Concerto dell’anniversario

Il concerto inizia con il Carnevale di artisti norvegesi, Norsk Kunstnerkarneval, di Johan Svendsen, prosegue con l’opera vincente del concorso per compositori, successivamente con il Concerto per Violino di Carl Nielsen con Lars Bjørnkjær come solista ed infince conclude con la sinfonia Espanisiva di Carl Nielsen. Il concerto verrà diretto da Michael Schønwandt giovedì 26 novembre nella Sala Concerti della Radio Danese. Il concerto sarà trasmesso e registrato nonché inciso su CD.

Rappresentazione dell’anniversario

Le celebrazioni dell’anniversario proseguono il 12 dicembre con uno spettacolo che unisce tutti i 4 generi della “casa” ed è basato sulla storia del Teatro.

Il Balletto Reale Danese presenta il balletto più antico del mondo, I capricci di Cupido e del maestro di ballo, Amors og balletmesterens luner, di Galeotti, che venne rappresentato per la prima al Teatro Reale nel 1786 e che da allora presenzia regolarmente nel repertorio del Balletto. Questo è l’unico balletto dei tanti di Galeotti ancora preservato. Nonostante si ballò al Teatro Reale sin dalla sua inaugurazione nel 1748, Galeotti fu il vero fondatore del balletto Reale Danese, con la sua carriera di oltre 40 anni al teatro. Arrivò al Teatro nel 1775 e fu nominato maestro di ballo a vita nel 1781, creò 49 balletti prima di morire nel 1816.

L’Opera Reale rappresenterà l’opera di Christoph Willibald Gluck La contesa dei Numi, che ebbe la prima a Copenhagen nel periodo in cui il Teatro Reale venne inaugurato. È una festa teatrale in due atti che Gluck compose a Copenaghen ed ebbe la sua prima mondiale a Charlottenborg per segnare la nascita del principe ereditario Cristiano, il futuro Re Cristiano VII. Il libretto è di Pietro Metastasio.

Il contributo del dipartimento teatrale a questa festa comune delle 4 arti è nientemeno che una rappresentazione di teatro delle marionette. La commedia per marionette di Karen Blixen (Isak Dinesen) Sandhedens Hævn, la rivincita della verità, è stata considerata per molto tempo un classico della letteratura. Peter Langdal sarà il responsabile per la rappresentazione con un cast d’eccezione che include Ghita Nørby, Ole Ernst, Henning Moritzen e Jørgen Reenberg.

Questo spettacolo per l’anniversario sarà rappresentato in diverse serate: 12, 15, 19 e 29 dicembre 1998.

Galà per l’anniversario

Quando la casa della commedia – Komediehuset, come veniva chiamato un tempo il Teatro Reale, aprì il 18 dicembre 1748, lo fece con due commedie francesi, Le joueur di J.F. Regnard e I tre rivali di J. de Lafond.

Al giorno esatto del 250º anniversario, 18 dicembre 1998, verrà messa in scena sul vecchio palco una rappresentazione di gala speciale, che verrà trasmessa in televisione.

Questa rappresentazione consiste nella prima mondiale di 3 pas de deux creati esplicitamente per l’occasione dai tre attuali maggiori coreografi al mondo: Peter Martins, Maurice Béjart e John Neumeier.

Inoltre l’Opera Reale presenta pezzi migliori del repertorio d’opera con i solisti dell’opera e ospiti danesi solisti, tra i quali Inga Nielsen e Inger Dam Jensen – con il coro dell’Opera Reale.

Il dipartimento teatrale rappresenterà per la prima volta un lavoro corale per voci parlanti del famoso giovane scrittore Jokum Rohde, un opera dove lo spirito del teatro e la storia del teatro danese scorrono nel e attraverso il racconto come corrente nascosta. L’intera troupe teatrale del Teatro può in questa occasione incontrarsi sul palco insieme.

Concorso per coreografi

Il futuro dipende soprattutto anche dai nuovi talenti. E così per l’anniversario il Balletto Reale Danese ha indetto un concorso per coreografi, il cui risultato è stato presentato l’11 e 12 febbraio 1998 a Stærekassen.

120 coreografi di tutto il mondo hanno partecipato a questo concorso e da questi la giuria ha selezionato 4 giovani a cui è stata data l’opportunitá di creare un balletto con i ballerini del Balletto Reale Danese. I quattro coreografi sono Jochen Heckmann, Bernard Courtot de Bouteiller, ALexis Manuel e Tim Rushton. Il vincitore è stato Jochen Heckmann con Every Which Way, ma i giudici considerando tutti e quattro i finalisti di altissimo livello hanno deciso di permettere a tutti di presenziare nel programma della stagione 98-99.

Share: